A partire da lunedì 7 ottobre, ben 9 erogatori di acqua gasata e naturale entreranno in piena attività: 6 nei nuclei RSA di piazza Cesare Battisti, 1 nella Residenza Alberghiera (già Pensionato Civile), 1 nel Self-Service di via Oddone, 1 negli uffici.

Nella sede di Casale Popolo 2 erogatori sono in funzione già da tre anni.

Ad ogni ospite sarà consegnata una bottiglietta da mezzo litro in tritan ad uso personale, lo stesso per il personale; sui tavoli del pranzo l’acqua verrà servita in bottiglie da 1 litro.

Alcuni dati per identificare la scelta fatta dall’Azienda: annualmente si spendevano circa € 20.000 per l’acquisto di acqua gasata e naturale in bottiglie in plastica, con un consumo annuale oltre 145.000 bottiglie! Un segnale di rispetto per l’ambiente e di sguardo sul futuro importante, a fronte di un leggero lavoro in più per il personale di servizio e la prospettiva a breve-medio termine di un buon ritorno economico.

Tale scelta si allinea con le iniziative plastic free già avviate nei mesi precedenti, ovvero la sostituzione delle stoviglie e delle posate in plastica del Self-Service con posate in acciaio, bicchieri in vetro e piatti in policarbonato o porcellana e la sostituzione dei bicchieri e cucchiaini di plastica con altrettanti in carta e legno, nei distributori automatici di bevande calde presenti in struttura.

Commenta soddisfatto il Presidente Mario Botta: “Finalmente il progetto lanciato nel 2018 trova la sua realizzazione! Siamo contenti nel contribuire nel nostro piccolo alla salute del pianeta. La tutela dell’ambiente è prerogativa imprescindibile e il prossimo passo sarà l’attenta razionalizzazione di tutto ciò che è monouso in ambito sanitario”